Consigli

Il 14 gennaio 2020 terminerà il supporto per Windows 7

Ciclo di vita del supporto di Windows 7

Microsoft si è impegnata a fornire 10 anni di supporto tecnico per Windows 7 quando è stato rilasciato il 22 ottobre 2009. Al termine di questo periodo di 10 anni, Microsoft interromperà il supporto di Windows 7 in modo da potersi concentrare sul supporto di tecnologie più recenti e di nuove esperienze. Il giorno specifico della fine del supporto per Windows 7 sarà il 14 gennaio 2020. Dopo tale data l’assistenza tecnica e gli aggiornamenti software di Windows Update, che ti permettono di proteggere il PC, non saranno più disponibili per il prodotto. Microsoft consiglia vivamente di passare a Windows 10 prima di gennaio 2020 per evitare che, in caso di bisogno, l’assistenza o il supporto non sia più disponibile.

  • Prenota la tua richiesta per valutare se il tuo PC possa supportare Windows 10

Richiesta….

 

barra

Perché serve un antivirus?

 

Un virus potrebbe provenire anche da tutti i supporti rimovibili (come chiavette usb o hard disk esterni) che vengono collegati al computer anche se questo non è connesso a internet. Ecco come scegliere il giusto prodotto per proteggere il computer.

continua-a-leggere

barra

  • Un backup è sufficiente?

Cos’è un backup

Backup letteralmente significa “di riserva” e, in gergo informatico, sottintende la parola copia. Quindi si tratta di una backupcopia di riserva di qualcosa che merita una una particolare salvaguardia. Il concetto di backup verrà trattato con particolare riferimento ai PC ed ai SERVER delle aziende, ma gli stessi principi si applicano, con pochissime variazioni, anche a smartphone e cellulari, tablet ed a molti altri dispositivi elettronici.

A cosa serve il backupcontinua-a-leggere

 

barra

 

  • Virus cryptolocker: impariamo a difenderci

Che cos’è un cryptolocker?

Il virus cryptolocker appartiene ad una famiglia di minacce relativamente nuova, che come molti sanno, si sta diffondendo molto rapidamente.

Questi tipi di virus realizzano un vero e proprio ricatto informatico che consiste nel distruggere o rendere non più utilizzabili i propri files, criptandoli, e poi richiedere un vero e proprio riscatto, anche di migliaia di euro, in cambio cryptolocker-01di un codice che “dovrebbe” (senza alcuna garanzia) restituire i dati al proprietario.

Il virus si attiva il più delle volte aprendo un allegato che si riceve in una mail, in genere molto ben costruita, in modo da essere particolarmente credibile.

Questi virus, fino ad oggi, sono sfuggiti praticamente a tutti gli antivirus, perché sono fatti con una tecnica sofisticata che gli antivirus non sono in grado di combattere.

Come si previene ?continua-a-leggere

barra